Emilio Bonaceto

La Salsa è una malattia che diventa uno stile di vita

“Ricordo quando ho mosso i piedi per la prima volta ascoltando musica caraibica: all’inizio magari mi sono avvicinato con relativa approssimazione a questo mondo, però poi l’orecchio si è affinato tanto da permettermi di gustare le emozioni che certi ritmi musicali riescono a trasmettere, facendo si’ che diventasse a poco a poco uno stile di vita! Una “Malattia”, come la chiamo io… Ovviamente in senso positivo!
Trasmettere la propria passione e condividerla con ogni singola persona è il mio obbiettivo! E credo anche che dovrebbe essere quello di tutti gli insegnanti…”

Emilio è innamorato della danza e del movimento. Ha iniziato a studiare a 13 anni breakdance, a 19 scopre la salsa da cui si lascia conquistare.

Da bambino inizia a praticare con successo il Taekwondo, giungendo anni dopo con la squadra azzurra all’europeo nel 2011 e affermandosi più volte campione italiano. Il Taekwondo lo aiuta tanto a crescere, anche nei passi di danza, nella fisicità e nella coordinazione, nella concentrazione e nella disciplina.

Ha deciso di trasferirsi a Milano per poter far crescere la sua passione, incontrando e studiando con Adolfo Indacochea e Josè Diaz. Lavora come insegnante, come animatore e come ballerino professionista continuando a esprimere la sua passione e ovviamente continuando a studiare, salsa e non solo.

Attualmente balla nella Euphoria Dance Company, guidata da Josè sui palchi internazionali. Con loro partecipa ad eventi, esibendosi per stage e serate insieme ai migliori artisti di fama mondiale.

Studia e si allena inseguendo i suoi sogni.

hasta pronto!